evolving

Lenticchie di Onano al finocchietto selvatico in cous cous

lenticchie

Le lenticchie di Onano sono una cultivar risalente al Rinascimento e venivano chiamate “lenticchie del papa” perchè si sa, la nomenklatura di madre chiesa si è sempre trattata benissimo, anche a tavola. La buccia è sottilissima, la polpa è vellutata e cremosa, il sapore è dolce e non hanno bisogno di ammollo. Per cui ci si può ricorrere in qualsiasi momento.

Io preparo un soffritto con cipolla, carota e sedano, poi butto giù le lenticchie, do una bella mescolata, salo, aggiungo tantti rametti di finocchietto selvatico fresco spezzettati e aggiungo acqua bollente o brodo vegetale e lascio cuocere circa 15 min in pentola a pressione e circa 3/4 d’ora in tegame.

finocchietto1

Quando sono cotte, ma  ancora brodose si aggiunge il cous cous (questa volta, haimè, comprato, chè non si può tutte le volte mettersi a “incocciare” la semola, come ho fatto qua!). Si mescola e si lascia riposare fuori dal fuoco per 20 min.

Io ho poi messo il tutto in coppette monoporzione, cospargendo con finoccietto fresco, un po’ di fiori di finocchio raccolti in estate e conservati in barattolo e poi c’ho messo un fiore di bouganville, occhio chè è solo un tocco cromatico, che questo di fiore non si mangia, almeno che mi risulti !

lenticchie-su-fuxia

4 commenti

  1. fra's Gravatar fra
    18 maggio 2009    

    Un piatto davvero gustoso e il binomio cous cous-lenticchie mi intriga moltissimo
    Un bacione e buon lunedì
    fra

  2. 18 maggio 2009    

    in passato dei gran mangioni sono stai gli uomini di chiesa!!! ci sono resoconti di banchetti cardinalizi svoltisi nella Roma barocca che raccontano molto del piacere per la buona tavola!!!
    Questa tua ricetta ha apparenze più modeste ma deve rivelarsi assai consolatrice per chi v’approda!!!
    un gran bacio :-)

  3. 19 maggio 2009    

    Che bontà :)
    on l’approssimarsi dell’estate è bene raccogliere nuovi metodi per i cous cous, questo è certamente interessante! le lenticchie mi piacciono moltissimo poi…
    Bravissima!
    baci,
    wenny

  4. 19 maggio 2009    

    Ciao Fra ! Ho preso ispirazione da una minestra che mangiai in sardegna con lenticchie, fregola e finocchietto fresco..mmh era una bontà e in mancanza di fregola… A presto !

    Frenk cara, è proprio così si son sempre trattati bene, basta vedere anche le “location” dei loro siti : i posti più belli del mondo ! Un gran bacio anche a te, ora passo a trovarti subito, I miss you !!!

    Wenny, anche tu sei un’appassionata di cous cous vedo… si avvicina il tempo che mangeremo qualcosa insieme e non virtualmente, no-o ? Ho in animo di organizzare un food rave, dai che ci divertiamo !!! Se ci legge LaFrenk, sa che naturalmente non potrà fare meno di partecipare a costo di portarcela di peso… ;-) Baci baci

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>