evolving

Amuse bouche con bufala, salsa di ciliegino e berberè

primo-piano


Prendi la bufalina e la tagli a metà per farci la base, bianca come latte. Aggiungi il rosso intenso della salsa di ciliegino siciliana e il rosso mattone del berberè macinato, un mix di spezie a base di peperoncino essiccato abissino, molto aromatico e piccante tipico dei paesi del Corno d’Africa. Per me è un dolcissimo ricordo di Asmara, in Eritrea. Il verde brillante di una fogliolina di basilico, superstite sul balcone. Goccia di extravergine coloro oro. Una tavolozza di gusto, vero ?

profilo-2

Due parole per la salsa di ciliegino Faraci, le spendo, sì. Non ho mai amato le salse e i sughi comprati, ma ci sono delle eccezioni. Ci sono casi in cui non potresti mai dire che è qualcosa di pronto: niente saporini strani, di conservante, di stantio, di poco fresco. Anzi, una bella fragranza. I Faraci sono in Sicilia, a Floridia, vicino Siracusa. Fanno la pasta in primis, perchè nonno Antonino faceva il lavorante presso un mulino e poi decise di metter su un pastificio artigianale che produce ormai dal 1930 dell’ottima pasta trafilata al bronzo (eliconi, conchiglioni, paccheri, fusilli lunghi), ricavata da grano rigorosamente siciliano (vi pare poco mettersi a riparo da grani esteri con alto rischio di OGM?). Poi negli ultimi anni hanno cominciato a fare dei sugo (ragù di tonno, sugo di ricciola, sugo pescespada e gamberetti), il pesto di pistacchi di Bronte, i ciliegini “semidry”, una caponata da urlo e, appunto, la salsa di ciliegino, che quando i pomodorini freschi non ci sono più è decisamente una buona alternativa, chè è meglio un buon pomodoro conservato che un pessimo pomodoro fresco fuori stagione !

sopra

cielo

16 commenti

  1. 15 ottobre 2009    

    un boccone di pura goduria…mmm!!

  2. 15 ottobre 2009    

    e che dire? Di una disarmante, perfetta semplicità.

    Il berberè non lo conosco, ma ho come la sensazione che dietro un nome così simpatico si nasconda qualcosa di temibile ;)

    I ciliegini semidry li ho adorati, erano in una cesta natalizia che ho apprezzato in modo smisurato (non ti so dire se erano proprio quelli che tu citi, certo è che erano meravigliosi e li ho gustati su una fetta di pane casereccio ancora caldo con un bocconcino di bufala e un filino di olio, guarda caso)

  3. 15 ottobre 2009    

    @Moleskine :-))

    Ciao Cricri benvenuta ! Contenta ti sia piaciuta la propostina di welcome.
    Temibile ? Ma non è molto piccante, sai, più aromatico, un aroma tutto suo, che non ho mai ritrovato in nessun altro peperoncino assaggiato.
    I ciliegini semidry sono veramente deliziosi. Anch’io me li sono goduti sulla bruschetta. Hoops vedo ora che non ho messo il link, provvedo subito ! Grazie della visita, let’s keep in touch !

  4. 15 ottobre 2009    

    dimenticavo: TANTI AUGURI A TEEE!

  5. 15 ottobre 2009    

    (in extremis!)
    Un abbraccio!

  6. 16 ottobre 2009    

    Ah, che goduria, mi sono lasciata questo post come l’ultimo della giornata, sapendo che mi avrebbe lasciato estasiata.
    Quando mai mi hai smentita tu? Una carrellata fantastica quella che ci proponi, una carambola ipnotica con un finale col botto…
    Ho dato un’occhiata ai prodotti, me li guarderò meglio domani ma mi hanno già rapita…
    Non smettere di parlarci di personaggi come i Faraci!!!
    Buona notte,

    wenny

    piesse enorme: tu credevi di farmi fessa e di scamparla, eh? donde l’hai beccata quella bella carta guggenheim bilbao? vacanza forse?
    baci :)

  7. 16 ottobre 2009    

    che meraviglia di colori e sapori!

  8. 16 ottobre 2009    

    Cri cri :-) grazie grazie grazie Un abbraccio anche a te

    Wenny-bella grazie per finire la tua giornata con un saltino da me, diciamo… il caffè della buonanotte ?
    P.S. ah no, non te la si fa, lo vedo…mattonella sottopentola regalo del fratellino di ritorno da una bella vacanzina… ciao occhio di lince :-))

    @Paola :-))

  9. 17 ottobre 2009    

    Che nostalgia di sud con questo bocconcino dai sapori intensi e per me non facilmente attingibili! Belli e mi fai sempre scoprire qualcosa :-)

  10. 17 ottobre 2009    

    maria elisa se non sbaglio il berberè è piccante vero? mi sembra allora che con il peperoncino ci si dovrebbe andar particolarmente leggeri.
    sulla salsa concordo o quella della mamma (ma non c’è gioco essendo siciliani noi usiamo il pomodoro pizzutello siccagno, cioè non irrigato) o qualcosa di veramente eccezionale altrimenti preferisco niente.
    la tavolozza mi garba assà!

  11. 17 ottobre 2009    

    ecco che figura, io ero convinta che il berberè fosse un mix di spezie, quelle da usare per lo zighinì…
    ho letto male scusa

  12. 17 ottobre 2009    

    No Enza, hai ragione ! Il berberè è un mix di spezie, in massima parte peperoncino abissino, che io ho visto far essiccare dalle donne del luogo su dei teli azzurri stesi al sole e lo chiamano berberè. Poi però per fare il mix di spezie “berberè” aggiungono, oltre al peperoncino piccante seccato, altre spezie (semi di cardamomo, zenzero, ajowan, ecc) ma non so esattamente quante, quali e in che misura…ora modifico appena il testo del post così è più corretto….
    Grazie della visita, cara Enza, e a presto !

  13. 18 ottobre 2009    

    Hooooops ! Dada ! Ti avevo quasi persa, non so ma ogni tanto wordpress mi fa qualche scherzetto ! Grazie, carissima, per le tue parole gentili :-)

  14. 19 ottobre 2009    

    Adesso mi hai proprio incuriosito con questa salsina: io adoro la passata di pomodoro, ma, effettivamente, quella confezionata ha spesso un sapore poco invitante. La tua, invece, sembra freschissima già a vederla!

  15. 15 novembre 2009    

    da quanto tempo cara… :(

    .. mi piacciono le tue parole (ed io sono molto difficile eh;), mi piace molto la descrizione e soprattutto la magnifica idea di tavolozza. E’ proprio così che io vedo il cibo, o una tavola imbastita e adornata, un piatto e le sue componenti .. Lo vedo così il cibo, come una tavolozza, come un’opera appena conclusa da un artista: bella, armonica, a volte abbondante di colori, altre volte essenziale..

    E’ una ricettina davvero gustosa sai, la mozzarellina di bufala (ma la bufalina differisce molto? o è la stessa cosa?) che fa da base, ‘bianca come il latte’, solo questa descrizione mi invoglia a mangiarla. E poi quella salsina speziata, piccantina.. mai assaggiato il mix di spezie berberè, conoscevo ma mai assaggiato (poiché mai trovato :( ) ma il peperoncino mi piace assai.

    Complimentissimi..

  16. 18 novembre 2009    

    Grazie cara FiOrdivannilla ! Ho chiamato bufalina il bocconcino di mozzarella di bufala e… il berberè è davvero molto aromatico, da provare. Grazie davvero di cuore per tutti i complimenti, detti da te valgono doppio !!! A presto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>